il bambino ha cento modi
di scoprire e amare,
cento allegrie per cantare e capire,
cento modi da scoprire,
cento modi da inventare,
cento modi da sognare
L. Malaguzzi.

La scuola, che ha ottenuto riconoscimento ministeriale nel 2001, segue i programmi indicati dai “Nuovi orientamenti per la scuola dell’infanzia“.
È composta da tre sezioni eterogenee, con una insegnante per sezione che collabora con diversi esperti di laboratori; sono presenti le Suore Guanelliane per accompagnare l’esperienza religiosa.
Ogni anno viene predisposto uno specifico progetto educativo che guida e accompagna le scoperte dei bambini.
Le attività e le proposte didattiche partono dal gioco: partono cioè dal bambino. È infatti con il gioco che il bambino conosce, elabora, scopre, comunica, si mette in relazione, si appropria della realtà, apprende, conosce le proprie potenzialità e riconosce le proprie emozioni.
Vivere esperienze diverse con i bambini significa accompagnarli nella scoperta della realtà suscitanto interesse, curiosità, domande, … per poi costruire assieme risposte, storie, nuove scoperte.